HABEMUS VITTORIA!!!

OPEN C

POL.SAN GIORGIO B – VIRTUS 3 – 4 (0 – 2)
Formazione: Rubello, Bersani, Milani, Salmoiraghi, Falzone, Pallaro, Fumagalli
Panchina: Furini, Genoni M, Genoni C, Battaglia
Marcatori: Milani (2) Salmoiraghi Fumagalli
Per la settima di campionato è in programma una sorta di derby, infatti ci spostiamo di pochi chilometri e andiamo a Cuggiono ad affrontare la capolista Pol.San Giorgio. A rendere per noi ancora più speciale la partita è il fatto che la squadra di Cuggiono è allenata da Zippo per anni allenatore e giocatore Virtus, tra le fila dei suoi giocatori c’è anche Leo che per tre anni e fino ad una settimana dall’inizio di questo campionato ha vestito la maglia della Virtus. Siamo carichi ed iniziamo la partita con il piglio giusto e dopo appena 4 minuti ci troviamo già in vantaggio grazie ad una sorta di palombella di Marci che beffa il portiere. Conosciamo la forza dell’avversario ma i ragazzi sono bravissimi a coprire e raddoppiare su ogni pallone giocato, troviamo il raddoppio grazie ad Alessio che con una rimessa laterale perfetta pesca Salmo in piena aerea che con un preciso e potente colpo di testa batte ancora il portiere. Poco dopo è Simone ad avere la palla del tre a zero ma il portiere si salva con l’aiuto del palo. Nell’assalto finale della compagine di casa Rubo è bravo a respingere ogni tentativo, per lo più conclusioni da fuori area. Dopo pochi minuti dall’inizio del secondo tempo Salmo viene strattonato in area (stessa identica dinamica del rigore non concessoci a Samarate) l’arbitro assegna il rigore ed espelle anche il difensore (decisione forse eccessiva), sul dischetto si presenta Marci che col brivido (il portiere tocca la palla) realizza il tre a zero. Paradossalmente però con la superiorità numerica giochiamo peggio ed invece di far correre la palla e di conseguenza gli avversari ci limitiamo a lanci lunghi che non producono niente. Arriva così il gol della squadra di casa con un rasoterra del forte numero 8. Il vantaggio rimane rassicurante e da una palla recuperata da Claudio allunghiamo ancora con Simone che dal limite dell’area infila il portiere con un preciso diagonale. Mancano poco più di dieci minuti alla fine e l’arbitro pensa bene di ergersi a protagonista, da qui alla fine ogni fallo sarà un cartellino e ahinoi sia a Palla che ad Andrea viene sventolato sotto il naso quello di colore rosso ( per Palla bastava il giallo, totalmente inventato quello a Bersa) la situazione è ribaltata, adesso siamo noi con un giocatore in meno e ancora con due tiri da fuori i padroni di casa accorciano le distanze. Gli ultimi due minuti sembrano eterni ma il triplice fischio del pessimo arbitro sancisce una meritata vittoria. I padroni di casa lamentano giustamente delle assenze importanti ma questo nulla toglie alla nostra grande prestazione anche perché rimangono comunque una grande squadra con individualità importanti (il numero 8 potrebbe tranquillamente giocare in categorie importanti del calcio a 11), detto questo noi non dobbiamo pensare di essere diventati dei fenomeni perché faremmo un errore colossale. Avanti così con grinta e determinazione.
Pagelle:
Rubo: 6,5 ottime parate nel primo tempo, un po’ pigro nel tuffarsi sul terzo gol avversario
Bersa: 7 un mastino, rosso inventato dal’arbitro
Marci: 7,5 due gol, quantità e qualità, finisce stanco ed acciaccato
Salmo: 8 un gigante, lotta su tutti i palloni e segna un bel gol di testa
Alessio: 6 fatica un po’ a trovare la posizione, non si sottrae alla lotta
Palla: 6 difende più che attaccare, espulsione esagerata
Simo: 7 sfiora il gol nel primo tempo, timbra il cartellino nel secondo
Claudio: 6,5 posizionato in mezzo, se la cava alla grande
Marco: 6,5 lotta su ogni pallone, sfiora il gol
Fra: 6 come per palla è costretto sulla difensiva, brivido per un retropassaggio un po’ affrettato
Furo: 7 non entra ma incita i compagni fino alla fine, un esempio di attaccamento alla squadra

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.