LEZIONE DURA…. MA QUANTA SFORTUNA

OPEN C

OSGB CARONNO – VIRTUS 6 – 1 ( 3 – 0 )

Formazione: Rubello, Boccalari, Salmoiraghi, Falzone, Gerardi, Rudoni, Arborio
Panchina: Fumagalli, Bertin
Marcatori: Rudoni

Ed eccoci arrivati alla trasferta di Caronno (la più lunga con Saronno), il campo dei Caronnesi è statisticamente ostico e anche oggi si rileverà tale. Innanzi tutto va detto che ci presentiamo a ranghi ridottissimi e su uno dei campi più grossi del csi è già un handicap se poi ci aggiungiamo che chi parte oggi dalla panchina non fa della corsa e del dinamismo le sue doti migliori è facile pensare che saremo in sofferenza. L’inizio tuttavia è promettente e ricalca l’inizio della partita serale con il San Giorgio, l’unica differenza (ma sostanziale) è che Diego aveva segnato mentre oggi Gera è sfortunato e centra il palo. E’ però un fuoco di paglia, i padroni di casa infatti coprono bene il campo ( hanno un punto meno di noi in classifica ma sul loro campo hanno praticamente conquistato la quasi totalità dei punti che hanno) e iniziano a confezionare palle gol sfruttando la nostra difficoltà nello scalare le marcature. Dal quindicesimo al ventesimo andiamo sotto di 2 gol, la nostra reazione è blanda e creiamo qualche preoccupazione solo con un paio di calci d’angolo, allo scadere arriva invece il tre a zero dei padroni di casa con un triangolo scolastico che però noi non riusciamo a leggere. Nonostante il pesante passivo iniziamo bene la ripresa e troviamo il gol con Tia che servito ottimamente da Simo batte il portiere con un preciso tiro a fil di palo, giochiamo bene e dopo un minuto ancora Tia colpisce il palo con un bel tiro a giro, dal possibile 3 a 2 che avrebbe riaperto la partita passiamo invece al 4 a 1 dei padroni di casa, su un rinvio dalla difesa Salmo calcola male il tempo d’intervento e manca il pallone lasciando una prateria alla punta avversaria che a tu per tu con Rubo non sbaglia. Questo è il calcio nella sua versione più maligna. Tuttavia i ragazzi non demordono e centriamo il terzo legno della giornata con Bertin che con una sorta di pallonetto supera il portiere peccato che la palla finisca sulla traversa invece che in rete. A dieci minuti dalla fine la lancetta del carburante segna inesorabilmente la riserva e i padroni di casa arrotondano il punteggio con altri 2 gol. Certo quando si prendono 6 gol qualcosa sicuramente non ha funzionato ma tutto sommato i ragazzi hanno finito la partita con la lingua di fuori e se non altro l’impegno c’è stato e con un po’ più di fortuna il risultato sarebbe stato decisamente diverso.

Pagelle:
Rubo: 6 poca colpa sui gol, forse sul sesto è un po’ molle ma è capibile
Bocca: 5,5 sei gol incassati, qualcosa dietro non ha funzionato a dovere
Salmo: 5,5 idem per Bocca
Alessio: 5,5 poco filtro in mezzo al campo e mai pericoloso in attacco
Gera: 6 si sfianca sulla fascia, colpisce un palo
Mattia: 6,5 un gol, un palo, l’ultimo ad alzare bandiera bianca
Diego: 5,5 mai pericoloso
Bertin: 5,5 sfortunato quando centra la traversa, per il resto poteva fare meglio
Simo: 6 ottimo assist per Tia, sappiamo che la corsa non è il suo forte però gestisce bene i palloni che gli arrivano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.