RIPRESA LA RETTA VIA

ECCELLENZA

LA PIADA DI STRONA – VIRTUS 0 – 3 ( 0 – 2 )

Formazione: Noè, Cattaneo, Graziano Ale, Impelluso, Milani M, Pallaro, Milani G
Panchina; Moriggia, Traina, Sala, Mancuso, Arborio, Bertagnon, Gerardi
Marcatori: Milani M, Milani G (2)

Nell’odierna trasferta contro i ragazzi della piada (ex sacro monte) i virtussini sono tenuti ad un duplice impegno, primo, tornare a casa con i 3 punti per dare ossigeno ad una classifica un po’ deficitaria, secondo, riscattare la pessima prestazione che nella gara di mercoledì sera ci è costata l’eliminazione dalla coppa dei gironi. Dal fischio d’inizio cerchiamo subito di imporre il nostro gioco fatto di fraseggi corti e triangoli anche se le ridotte dimensioni del campo rendono le cose più difficili perché gli avversari sono subito pronti a intasare tutti gli spazi, detto questo ci posizioniamo stabilmente nella loro metà campo incominciando a creare i primi pericoli. Dopo un paio di calci d’angolo senza frutti sfioriamo il gol con Marci, il portiere si supera e devia il pallone con il piede. Poco male lo stesso Marcello poco dopo ci porta in vantaggio con un bel diagonale di sinistro capitalizzando un perfetto assist di Milo. La partita è in nostro controllo, gli avversari si limitano a lanci lunghi per cercare la punta che però è perfettamente controllata da Ebho con il supporto di Sandro. Quando mancano un paio di minuti all’intervallo Milo mette il sigillo del 2 a 0 con un diagonale di sinistro simile a quello di Marci ma decisamente più lento su cui però il portiere avversario non abbozza neanche la parata. Andiamo così al riposo in vantaggio di due gol, memori di quanto successo a Somma la settimana precedente lo staff tecnico si prodiga per tenere i ragazzi concentrati, vietato farsi recuperare oggi. Nonostante le parole però nel secondo tempo non riusciamo a tornare in campo con la stessa concentrazione con cui abbiamo iniziato la partita e complice l’inserimento nelle file avversarie di una punta più mobile i primi dieci minuti perdiamo distanze ed equilibrio con il risultato di essere schiacciati a ridosso della nostra area. I padroni di casa battono una serie interminabile di angoli e punizioni, per nostra fortuna senza mai centrare il bersaglio grosso. Intorno al quindicesimo Ebho con un tempismo perfetto ruba palla a centrocampo involandosi solitario verso la porta avversaria, conclusione respinta dal portiere ma Milo abile a seguire l’azione raccoglie la respinta ed insacca il tre a zero. E’ il gol che toglie le castagne dal fuoco per noi e sega un po’ le gambe agli avversari. Nell’ultimo quarto d’ora non subiamo quasi più niente anzi siamo noi a divorarci il quattro a zero con Arbo (subentrato a Milo subito dopo il gol) che a tu per tu con il portiere decide di tirare una super mozzarella che il portiere respinge, sulla ribattuta tira Marci ma il portiere è ancora bravo a respingere. Al triplice fischio tutti sotto la doccia felici e contenti. Oggi bravi tutti, permettetemi una menzione speciale per Ebho (Marco Cattaneo per chi non conoscesse il suo soprannome) autore di una prestazione “commovente”. Se giochiamo come squadra e lasciamo da parte gli individualismi ce la giochiamo con tutti e potremo magari toglierci delle soddisfazioni, ma solo così.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.