ALL’ULTIMO RESPIRO

Eccellenza

VIRTUS – REAL MAGRITTE 5 – 4 ( 2 – 3 )

Formazione: Noè, Cattaneo, Graziano Ale, Impelluso, Milani M, Amati, Pallaro
Panchina: Bergamaschi, Viola, Mancuso, Mappelli, Rubello, Arborio
Marcatori: Amati, Impelluso 2, Milani M, Bergamaschi

Iniziamo il trittico di partite casalinghe ospitando i Bustocchi del Real Magritte altra squadra neo promossa che si sta comportando bene in questo girone di andata tant’è che si trova in classifica tre punti sopra di noi. Partiamo con la seguente formazione: Chri in porta, Eboh scontata la squalifica torna in difesa insieme a Sandro, a centrocampo Impe, sulle fasce Marci e Diego e in attacco Palla. Iniziamo subito a cercare di imporre il nostro gioco fatto di passaggi palla a terra ma alla prima occasione gli avversari vanno a segno, lancio lungo per la punta che di petto smorza il pallone per il vicino compagno, tiro al volo e palla in rete con la nostra difesa abbastanza statica a guardare. Ritorniamo a macinare gioco e arrivano anche per noi delle opportunità da gol che però non riusciamo a concretizzare, gli avversari invece con il massimo senso cinico si portano sul 2 a 0 con un’azione che sinceramente non ricordo. Fortunatamente accorciamo subito le distante con un bel gol di testa di Diego imbeccato alla perfezione da Marcello con un perfetto cross da calcio d’angolo. Palla al centro e gli ospiti trovano il 3 a 1, vane le proteste di Sandro che lamenta un’entrata a gamba tesa nei suoi confronti. Tutto da rifare ma non ci abbattiamo e accorciamo ancora le distanze con un gran destro incrociato di Marci che non lascia scampo al portiere avversario, lo stesso Marcello praticamente allo scadere ha l’occasione clamorosa per il pareggio, da prima è bravissimo ad intuire l’incomprensione tra portiere e difensore avversario ma poi a tu per tu con il portiere calcia incredibilmente fuori, finiamo così sotto di un gol il primo tempo in cui noi abbiamo tirato in porta almeno 6/7 volte e gli avversari giusto 3. Iniziamo la ripresa assolutamente determinati a ribaltare il risultato (intanto verso la fine del primo tempo Diego è dovuto uscire per un dolore al ginocchio, al suo posto è entrato Teo), troviamo il pareggio con un’azione spettacolare palla a terra conclusa con un tiro nel sette di Impe. Dopo pochi minuti troviamo anche il vantaggio ancora con Impe, che finalmente si sblocca su punizione. Sembra l’inizio della discesa e invece su calcio d’angolo gli avversari trovano il pareggio. Complice la stanchezza che affiora negli avversari mettiamo le tende nella loro metà campo e iniziamo il bombardamento alla porta, il loro portiere si esalta e sfodera almeno tre parate decisive, ovviamente essendo sbilanciati in avanti rischiamo di concedere il fianco a qualche contropiede, cosa che verso la fine accade, siamo fortunati che il centravanti avversario incespica sul pallone al limite della nostra area e non riesce a concludere. Quando sembriamo ormai rassegnati al pareggio allo scadere dei due minuti di recupero Teo si trova al momento giusto e al posto giusto e raccoglie un pallone vagante nell’area avversaria depositandolo in rete. La partita sarebbe finita ma l’arbitro concede un altro minuto di recupero che per noi sembra un’ora ma fortunatamente non succede più nulla e possiamo tirare un bel sospiro di sollievo. I tre punti sono meritatissimi, adesso vedremo se nella prossima partita riusciremo a fermare il lanciatissimo Cunardo che finora ha fatto l’en plain, 10 partite 10 vittorie. Forza ragazzi, crediamoci!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.