Archivi categoria: Cronache Open C 2012-2013

OPEN C STATISTICHE STAGIONE 2012-2013

VIRTUS OPEN C

STATISTICHE STAGIONE 2012-2013

NOME				PRESENZE	GOL	AMMONIZIONI	ESPULSIONI
ARBORIO	DIEGO			5		/	/		/
BATTAGLIA	FRANCESCO	8		/	/		/
BERSANI	ANDREA			12		/	4		1
BERTIN	ANDREA			10		/	/		/
BOCCALARI	LUCA		20		/	/		/
CALLEGARI	DAVIDE		7		-23	/		1
CERRI	ALESSANDRO		11		/	/		/
FALZONE	ALESSIO			22		6	/		1
FUMAGALLI	SIMONE		24		14	2		1
FURINI	FRANCESCO		7		1	/		/
GENONI	CLAUDIO			17		3	4		/
GENONI	MARCO			12		2	/		/
GERARDI	STEFANO			10		/	2		/
GRAZIANO	ANDREA		5		1	/		/
MANCUSO	MARCO			7		/	/		/
MARCHESI	PAOLO		8		/	/		/
MILANI	MARCELLO		24		19	1		/
PALLARO	ANDREA			21		7	4		1
RUBELLO	MARCO			19		-52	/		/
RUDONI	MATTIA			20		13	5		1
SALMOIRAGHI	ANDREA		20		7	1		/
VIOLA	PIER			9		1	/		/

INCUBO FINITO………C STIAMO

OPEN C

POL. OSMB A – VIRTUS 0 – 5 ( 0 – 3 )

Formazione: Rubello, Boccalari, Salmoiraghi, Gerardi, Rudoni, Milani, Fumagalli

Panchina: Viola, Genoni M, Falzone, Furini, Arborio, Pallaro

Marcatori: Milani, Fumagalli (2), Furini, Rudoni

Ultima giornata di campionato col brivido per i ragazzi della Open C, infatti per la salvezza matematica bisogna ottenere almeno un punto nella partita di oggi. Diciamo subito che l’impegno non è proibitivo perché affrontiamo il fanalino di coda della classifica che in tutto il campionato ha racimolato solo 4 punti, perdere ma anche solo pareggiare oggi con tutto il rispetto che meritano i ragazzi di Robecchetto sarebbe un vero e proprio suicidio. Da bravo allenatore mister Biondi già in settimana ha continuato a ribadire l’importanza di partire subito forte e chiudere in fretta la partita in modo da dare maggior minutaggio a chi finora ha giocato meno. I “titolari” non tradiscono e sul bellissimo campo sintetico iniziano dai primi minuti a cercare il gol. Il vantaggio arriva intorno al decimo grazie a Macello che recupera palla a centrocampo e da poco fuori area trafigge il portiere avversario. Sbloccato il risultato la partita si mette in discesa e con una doppietta di Simone (il secondo gol con un’azione bellissima di squadra) ci portiamo sul 3 a 0, gli avversari sfiorano il gol in una sola circostanza colpendo un palo con un tiro da fuori. Si chiude così il primo tempo. Come preventivato diamo spazio a chi ha giocato meno, dentro Furo e Diego (già entrato nel primo tempo) e come nelle favole più belle arriva il gol di Furo con un tiro a palombella che beffa il portiere forse un po’ troppo fuori posizione, tutti ad abbracciare il buon Furo che come ho già scritto più volte è un vero esempio di attaccamento alla maglia pur giocando veramente poco. La partita non ha più storia e così quando mancano 7 o 8 minuti alla fine buttiamo nella mischia anche Pier alla sua partita di addio al calcio (così pare…) prima del fischio finale troviamo anche il quinto gol con Tia che su assist proprio di Pier mette il sigillo alla partita. Al triplice fischio possiamo stappare le bottiglie di spumante per festeggiare una salvezza sofferta ma ampiamente meritata. Veniamo alle conclusioni della stagione, come detto dal punto di vista sportivo la stagione è stata positiva, l’inizio è stato scioccante con 6 sconfitte nelle prime 6 giornate, ma una volta ingranato abbiamo dimostrato di portecela giocare con tutte disputando un gran girone di ritorno. Il capocannoniere della squadra è Marcello con 19 gol. Veniamo alle cose meno positive, beh non posso negare che dal punto di vista della gestione del gruppo qualche problema c’è stato (sfociato poi nella discussione dopo la sconfitta casalinga contro la Folgore) e il fatto che un paio di giocatori abbiano smesso di venire per dissenso rispetto al resto del gruppo è una cosa che personalmente mi ha dato parecchio fastidio. Adesso è tempo di riporre le divise, ma si sta già pensando a programmare la prossima stagione. FORZA VIRTUS!!

Pagelle:

Rubo: 6,5 chiamato in causa solo in un paio di occasioni si fa trovare pronto
Bocca: 7 gran partita, senza errori
Salmo: 6,5 anche per lui nessun patema in difesa
Gera: 6,5 solite geometrie, neanche oggi trova il gol, pazienza sarà per l’anno prossimo
Marcello: 6,5 il suo gol sblocca il risultato e le gambe dei compagni
Mattia: 6,5 gol con il marchio di fabbrica, l’acrobazia
Simo: 6,5 17 minuti e 2 gol, fa il suo dovere
Diego: 6 si danna l’anima ma il gol non arriva
Furo: 7 dopo trenta secondi che è in campo segna, si galvanizza e gioca un gran secondo tempo
Palla: 6 spreca una buona occasione da gol, l’impegno c’è ma è un po’ macchinoso
Marco: 6 solito impegno e corse a perdifiato
Pier: 6,5 manda in gol Tia e quasi Gera, si ritira??? Mah vedremo….
Alessio: 6,5 rimpiazza Salmo e mantiene sicura la zona difensiva

FINO ALLA FINE……. CHE STRESS

OPEN C

VIRTUS – POL. OSMB B 2 – 3 ( 0 – 1 )

Formazione: Rubello, Genoni C, Salmoiraghi, Gerardi, Milani, Pallaro, Fumagalli

Panchina: Boccalari, Viola, Genoni M, Cerri, Bertin

Marcatori: Salmoiraghi, Milani

Ultimo impegno casalingo per i ragazzi di Mister Biondi, come avversari oggi abbiamo la squadra di Robecchetto, una sorta di derby perciò. Conosciamo bene il valore degli avversari che all’andata ci hanno seppellito con 6 gol, da parte nostra dobbiamo dare il 110% perché con una vittoria o anche con un pareggio saremmo finalmente salvi. L’inizio gara dal punto di vista dell’impegno e dell’intensità è confortante, come pronosticato però gli avversari sono tosti e grazie alle geometrie del bravo numero 4 hanno in mano il pallino del gioco tant’è che Rubo è chiamato presto a scaldare i guantoni. Capitoliamo su un’azione tutta di prima, con tre passaggi la squadra ospite smarca un uomo al limite dell’area che con un preciso diagonale trafigge l’incolpevole Rubo. L’orgoglio però non manca ai nostri ragazzi quello che manca semmai è un pizzico di fortuna perché sfioriamo subito il pareggio con un’azione fotocopia di quella avversaria, tre passaggi e smarchiamo Claudio, il suo tiro però finisce di poco alto. Chiudiamo così il primo tempo in svantaggio di un gol. Iniziamo la ripresa determinati a recuperare lo svantaggio ed infatti troviamo il pareggio con Salmo, abile a scagliare in rete un calcio d’angolo battuto da Marcello. Gli avversari che fino a quel momento avevano cercato di gestire il vantaggio tornano a premere e trovano il vantaggio grazie ad una giocata del solito numero 4 ( la beffa è che è pure di castano) che dall’angolo alto dell’area s’inventa una specie di semi rovesciata che s’infila all’angolino lasciando Rubo senza possibilità d’intervento. A questo punto è il nostro turno per riversarci nella metà campo avversaria e qui si erge a protagonista il portiere ospite che per almeno due volte nega il gol a Gera con autentici miracoli. Proiettati in avanti alla ricerca del pareggio lasciamo il fianco ai contropiedi avversari, ed in uno di questi la forte punta non ci lascia scampo e ci trafigge per la terza volta. Ormai manca troppo poco alla fine della partita per poter sperare di recuperare e neanche l’inserimento di Pier come seconda punta porta i frutti sperati, l’ultimo sussurro arriva nel recupero, Marci è bravo ad anticipare il suo uomo e con un preciso diagonale non lascia scampo al portiere, palla al centro e triplice fischio dell’arbitro (direzione pessima e senza personalità). Anche oggi come mercoledì sera contro la quadra di Cuggiono abbiamo disputato un’ottima partita contro squadre “attrezzate” decisamente meglio, ma la fortuna non ha proprio voluto darci un’aiutino e così ci vediamo costretti ad andare a giocarci la salvezza all’ultima giornata, sulla carta ci aspetta un partita facile contro l’ultima in classifica battuta 4 a 0 un paio di settimane fa, basterà non entrare in campo con la tremarella alle gambe e magari chiudere la pratica già nel primo tempo in modo da poter fare giocare un pochino di più chi finora ha trovato meno spazio. FORZA RAGAZZI.

Pagelle

Rubo: 6,5 incolpevole sui gol, ne evita almeno un paio con ottime parate
Claudio: 6 corsa ed impegno non mancano, impreciso in zona gol
Salmo: 6,5 un po’ in marcatura un po’ da libero il suo lavoro lo svolge bene
Gera: 6,5 quest’anno non vuole entrare, 2 gol negati dal portiere avversario
Palla: 5,5 continua il periodo no
Marcello: 6 gol bello ma ahinoi inutile
Simo: 6 passo indietro rispetto all’ultima giornata anche se l’impegno non manca
Bocca: 5,5 anche oggi cliente difficile, non riesce a contrastarlo fisicamente
Bertin: 5,5 non riesce ad entrare nel gioco, non solo per colpa sua
Marco: 6,5 di fisico ma anche di tecnica gioca un’ottima parte di partita
Pier: 6 mette un po’ di scompiglio nell’area avversaria
Cerri: s.v dispiace ma non viene utilizzato

CUORE E GRINTA NON BASTANO……PURTROPPO

OPEN C

VIRTUS – POL.SAN GIORGIO A 2 – 3 ( 1-3 )

Formazione: Rubello, Boccalari, Falzone, Milani, Pallaro, Rudoni, Fumagalli

Panchina: Viola, Genoni C, Salmoiraghi, Furini, Bertin

Marcatori: Fumagalli, Milani

Recupero serale per la Open C contro la forte Pol San Giorgio A che si sta giocando la promozione in serie B. Da parte nostra non vogliamo certo passare per vittima sacrificale, perché nel nostro bunker per vincere devi lasciarci un bel po’ di sudore, inoltre una vittoria significherebbe salvezza garantita. Dai primi minuti di gara capiamo subito che sarà una partita tosta come preventivato. Gli avversari annoverano tra le proprie file almeno tre elementi di categoria superiore ma nonostante questo riusciamo a contrastare bene le loro iniziative. Il gol degli ospiti arriva purtroppo per un “infortunio” di Rubo che probabilmente ingannato dal ribalzo si fa scivolare la palla sotto le gambe, con un riflesso felino blocca il pallone ma per l’arbitro lo stesso aveva già superato la linea (qualche dubbio rimane). Passano pochi minuti e subiamo il secondo gol in contropiede, anche in questo caso però c’è di mezzo una nostra dormita, Marci pur vedendo arrivare l’avversario se lo fa sfilare alle spalle e così per lui è facile appoggiare in rete il pallone. L’uno due nel giro di pochi minuti ammazzerebbe un elefante ma non i nostri ragazzi, come già contro il San Giorgio 98 il mister ridisegna la squadra con il 3-1-2 e dopo pochi minuti lo stesso Marcello pennella un cross preciso nell’area avversaria, Simo è bravo ad anticipare di testa il portiere in uscita, gol e partita riaperta. Quando mancano poco meno di 5 minuti all’intervallo però subiamo il terzo gol, questa volta è un pezzo di bravura della forte punta Cuggionese, stop e tiro al volo ad incrociare, Rubo vola ma non ci può arrivare, finisce così il primo tempo in svantaggio di 2 gol. Iniziamo la ripresa determinati a recuperare ed infatti siamo da subito molto più presenti nella metà campo avversaria Salmo che ha preso il posto di Bocca in marcatura grazie alla sua fisicità riesce a controllare meglio la punta avversaria che difatti adesso fatica a girarsi pur restando un costante pericolo. A metà tempo i nostri sforzi vengono premiati, da una rimessa laterale la palla filtra verso l’angolo alto dell’area, il più lesto ad arrivarci è Marcello che scaglia uni autentico bolide che si insacca all’incrocio dei pali. Da qui alla fine sarà un arrembaggio, mettiamo in area una quantità industriale di cross e rimesse laterali ma purtroppo senza mai trovare la deviazione vincente, gli avversari da parte loro di rimessa sfiorano il quarto gol un paio di volte, ma nel complesso credo che siamo andati più vicini noi a pareggiare che loro a chiudere la partita.. Al triplice fischio rimuginiamo per i primi due gol presi in maniera un po’ stupida ma comunque bisogna anche considerare che stasera avevamo contro una signora squadra che si sta meritatamente giocando la promozione. Rimangono due partite in cui bisognerà continuare a dare il 110%. Sperando anche in qualche risultato favorevole che ci faccia gioire prima della fine…

Pagelle:

Rubo: 5,5 peccato per l’indecisione sul primo gol, incolpevole sugli altri due subiti
Bocca: 5,5 la punta avversaria gli fa girare un paio di volte la testa
Alessio: 6 decisamente meglio quando viene spostato in avanti
Marci: 6,5 grave l’errore sul secondo gol, si riprende giocando un grande secondo tempo dove relaizza un eurogol
Palla: 5,5 periodo così e così, si ostina troppo nel dribbling e cerca poco i compagni
Mattia: 6 non è in perfette condizioni fisiche ma da tutto quello che ha
Simo: 6,5 ottima prestazione, lotta su ogni pallone
Claudio: 6,5 spinge e difende con qualità e sostanza
Salmo: 6,5 Grazie alla maggior fisicità limita la punta avversaria
Bertin: 6 nel modulo offensivo chi sta in mezzo al campo deve correre per due, fino a quando regge fisicamente non delude
Furo e Pier: s.v. immagino la delusione per non aver giocato, hanno comunque incitato i compagni fino alla fine.

ANCORA IN BALLO

OPEN C

VIRTUS – REPAX 5 – 2 (3 – 1)

Formazione: Callegari, Falzone, Boccalari, Gerardi, Milani, Genoni C, Rudoni

Panchina: Cerri, Genoni M, Fumagalli, Arborio, Salmoiraghi

Marcatori: Milani, Rudoni (2), Fumagalli, Genoni M.

Incontro casalingo contro i saronnesi del Repax per i ragazzi della Open C. Vincere vuol dire praticamente condannare alla retrocessione i ragazzi di Saronno e nello stesso tempo consolidare la nostra posizione in acque tranquille nella speranza di avere notizie positive dagli altri campi. Già dagli allenamenti in settimana il Mister “martella” i ragazzi sull’importanza di partire subito forte ed infatti i nostri boys questa volta non tradiscono. Partiamo all’arrembaggio con Mattia protagonista assoluto, da un suo tiro che si stampa sul palo nasce il nostro vantaggio, Marci infatti è bravo a seguire l’azione ed è il primo ad arrivare sulla respinta del legno, tap-in facile facile e 1 a 0. Continuiamo a testa bassa e ci portiamo sul 3 a 0 con una doppietta dell’indemoniato Tia. Complice il rassicurante vantaggio ed il caldo che comincia a farsi sentire caliamo vistosamente d’intensità e gli avversari poco a poco prendono campo e Calle in un paio di occasioni deve prodigarsi in uscite da kamikaze per mantenere la porta inviolata, purtroppo però il gol degli avversari è nell’aria e lo prendiamo nella maniera più stupida, lasciando tre giocatori da soli in area contro il solo Bocca. Fortunatamente però anche gli avversari presi dalla foga della rimonta si proiettano totalmente nella nostra metà campo lasciando libero da marcatura Simone (che ha preso il posto di Tia in attacco) Il nostro bomber servito alla perfezione trafigge il portiere avversario con un preciso tiro di sinistro eludendo il tentativo di recupero dei difensori avversari, finisce così il primo tempo con il triplice vantaggio. Nella ripresa non riusciamo a riproporre il bel gioco fatto vedere nei primi 20 minuti del primo tempo, sono invece gli avversari ad accorciare le distanze da un’azione da calcio d’angolo. Quando mancano circa 15 minuti alla fine avviene il fattaccio, Calle mentre protegge la palla che sta uscendo a fondo campo viene platealmente spinto a terra dalla punta avversaria, rialzandosi abbozza una reazione spingendo via l’attaccante, purtroppo per noi l’arbitro giudica violenta questa reazione ed espelle il nostro portiere, a mio parere sbagliando, il giallo per entrambi i giocatori era sufficiente (questo non giustifica il gesto di Calle comunque). A difendere i nostri pali si mette Tia che da li a poco sfodera una parata stratosferica lasciando gli spettatori a bocca aperta. Nonostante l’inferiorità numerica ci difendiamo con ordine e non mettiamo mai in pericolo la vittoria, a 5 minuti dalla fine troviamo addirittura il quinto gol con Marcolino che devia in rete una punizione dei Mercello. Demoralizzati gli avversari non ci provano più e al triplice fischio possiamo festeggiare lo scampato pericolo. Purtroppo dagli altri campi non arrivano buone notizie e a tre giornate dalla fine la salvezza è ancora da guadagnare, le prossime due partite saranno contro avversari di valore. Vietato abbassare la guardia!!!!

Pagelle:

Calle: 5 ok l’arbitro sbaglia, ma lui non fa certo di meno, peccato perché stava giocando bene
Bocca: 6,5 controlla bene i suoi diretti avversari
Alessio: 6,5 riportato nel suo vecchio ruolo gioca un buon primo tempo, cala fisicamente alla distanza
Gera: 6,5 anche per lui ottimo primo tempo
Marcello: 6,5 bravo sul gol, quando rimaniamo in meno corre per due
Claudio: 6 coraggioso quando prova il tiro al volo, buona copertura della fascia
Mattia: 8 due gol, un palo, ed in porta sfodera la più bella parata dell’anno, decisivo
Cerri: 6 anche per lui buona copertura della fascia
Salmo: 6 messo sulla fascia soffre, riportato nel suo ruolo si ritrova subito
Diego: 6 entra e calle viene espulso, pericoloso con un colpo di testa su calcio d’angolo
Marco: 6,5 in 5 minuti “abbatte” un paio di avversari e sigla il gol della sicurezza
Simo: 6,5 bel gol e poi lotta su ogni pallone

MANCA POCO ALLA META……

OPEN C

VIRTUS – POL. OSMB A 4 – 0 ( 0 – 0 )

Formazione: Rubello, Boccalari, Salmoiraghi, Milani, Pallaro, Genoni C, Fumagalli

Panchina: Viola, Rudoni, Falzone, Genoni M, Bertin

Marcatori: Pallaro, Milani, Salmoiraghi, Falzone

Impegno casalingo contro la squadra ultima in classifica e già retrocessa per i ragazzi della Open C, inutile dire che i tre punti sono obbligatori, ma sappiamo anche che sono queste le partite che nascondono le maggiore insidie se non vengono affrontate con la giusta concentrazione. Il meteo concede una tregua all’acqua degli ultimi giorni ed il terreno del Virtus Stadium si presenta in condizioni accettabili per giocare. Inizia la partita e dalle prime battute si capisce che i ragazzi in campo non sono partiti con il giusto piglio, siamo lenti e quasi svogliati, ecco quello che non doveva succedere è successo, partita presa sotto gamba. Passano i minuti e neanche le urla di mister Biondi sembrano svegliare dal torpore i Virtus boys, non si vede l’ombra di occasioni da gol ne da parte nostra ne da parte degli avversari. A poco più di dieci minuti dalla fine del tempo il mister gioca la carta Tia che prende il posto di un inconcludente Simone ( a sua discolpa bisogna dire che è stato mal servito e mal supportato) ma neanche lui riesce ad accendere la scintilla. Finisce così uno dei peggiori primi tempi giocati quest’anno. L’inizio del secondo tempo sembra essere più confortante, alziamo il baricentro e ci piazziamo stabilmente nella metà campo avversaria, la scossa decisiva arriva da Tia che da fuori area centra la traversa con un bel tiro, il rumore metallico dell’impatto dà la definitiva sveglia. Poco dopo infatti sblocchiamo il risultato con Pallaro che con un diagonale supera il portiere in uscita, passano un paio di minuti e Marcello ci porta sul due a zero, stop e tiro al volo, bel gesto tecnico aiutato anche dai riflessi non prontissimi del portiere ospite. Partita definitivamente in discesa, gli avversari in evidente calo fisico non riescono ad abbozzare un tentativo di rimonta e Rubo fa da spettatore. Ad impinguare il risultato ci pensano Salmo ed Alessio, il primo sugli sviluppi di una punizione a nostro favore è lesto a raccogliere il pallone vagante in area ed in girata insacca il tre a zero (complice anche una deviazione) il secondo segna con il suo marchio di fabbrica, il tiro da fuori area. Arriva così il triplice fischio a sancire una vittoria che ci porta ancora più vicino alla nostra meta. Per battere i prossimi avversari però serve ritrovare la cattiveria agonistica che oggi non si è vista, speriamo si sia trattato solo di un caso isolato……

Pagelle:

Rubo: 6 pomeriggio tranquillo
Bocca: 6,5 controlla senza troppo patemi la punta avversaria
Salmo: 6,5 idem come bocca, impreziosisce la prestazione con il gol
Marci: 6 svogliato ed impreciso, il gol lo salva dall’insufficienza
Palla: 6 anche lui un po’ svagato, ha il merito di sbloccare il risultato, ammonito sarà squalificato
Claudio: 5,5 deciso passo indietro rispetto alle ultime prestazioni
Simo: 5,5 nel primo tempo non gli arriva una palla buona, ma anche lui non si danna l’anima
Mattia: 6 corre come al solito, ma oggi gli manca il guizzo dei giorni migliori
Bertin: 6,5 mette ordine in mezzo al campo
Alessio: 6,5 entra subito bene in partita e trova anche il gol
Marco: 6 prezioso sulla fascia con la sua fisicità
Pier: 6 sforna un bell’assist a Claudio e manda Marci a quel paese per non avergli passato la palla

CUORE, GRINTA E MIRACOLI A SAN GIORGIO

OPEN C

SAN GIORGIO 98 – VIRTUS 4 – 5 ( 2-2 )

Formazione: Rubello, Salmoiraghi, Boccalari, Gerardi, Milani, Pallaro, Fumagalli

Panchina: Furini, Falzone, Genoni C, Genoni M.

Marcatori: Falzone, Genoni C. (2), Fumagalli, Genoni M.

Trasferta “inedita” in quel di San Giorgio su Legnano per la compagine virtussina, ovviamente l’intenzione è di prolungare la striscia di risultati positivi delle ultime giornate. Il campo è simile al nostro (ma con dimensioni e porte di maggior grandezza), una corsia centrale di terra e sulle fasce erba a ciuffi, ne conosceremo durante la partita le insidie. Un altro fattore che influenzerà la gara di oggi sarà sicuramente il caldo, il termometro segna 22°. L’inizio è promettente e nei primi dieci minuti abbiamo due occasioni con Pallaro per portarci in vantaggio ma purtroppo vengono sprecate entrambe. Come da pronostico il caldo e le dimensioni del campo si fanno sentire, fatichiamo a costruire gioco e veniamo spesso tagliati fuori dai triangoli veloci degli avversari, avversari che dopo le nostre occasioni iniziali sfiorano a loro volta il gol, prima è Rubo a salvarci con una parata spettacolare di puro istinto, nella seconda occasione Claudio sbilancia l’attaccante in area (ci stava il rigore) che calcia alto. Arriviamo al ventesimo e usufruiamo di un calcio di punizione un paio di metri fuori dall’area, sul pallone si presenta Alessio che disegna una palombella precisa (ma lentissima) che s’infila all’incrocio grazie anche ai riflessi da bradipo del portiere. Neanche il tempo di gioire e un minuto dopo gli avversari pareggiano, anche loro sugli sviluppi di un calcio piazzato. Passano ancora un paio di minuti e ci troviamo addirittura sotto, e qui entra in gioco il campo, tiro da fuori area, Rubo si distende e aspetta la palla nei suoi guantoni ma una zolla o un sasso malefico fanno alzare il pallone che scavalca le manone del nostro portiere che non riesce a darsi pace. Palla al centro e avviene il primo miracolo di oggi, Bocca alza la testa e vede lo scatto in profondità di Claudio, lancio millimetrico (scrivo miracolo perché il buon Bocca non è dotato di piedi finissimi, non me ne voglia…) e Claudio di testa anticipa il portiere in uscita, parità ristabilita immediatamente e fine primo tempo. Iniziamo la ripresa e dopo 5 minuti lo stesso Bocca vistosi scavalcare dall’attaccante commette un ingenuo fallo all’interno dell’area, questa volta il pessimo arbitro non può non assegnare il rigore che viene calciato in maniera impeccabile. Passa qualche minuto e Mister Biondi visto la difficoltà della squadra a portarsi in avanti cambia modulo passando dal classico 2-3-1 ad un più offensivo 3-1-2, la coppia di attaccanti è composta da Simo e Marcolino, a sgroppare su e giù per le fasce ci sono Salmo e Claudio. La mossa da quasi subito i suoi frutti, è Marco infatti a sfiorare subito il pareggio, pareggio che arriva su rigore per fallo su Simo, con Marci appena uscito è lo stesso Simone ad incaricarsi dell’esecuzione, tiro centrale e gol. Le due squadre cercano con decisione la vittoria, da un’azione di batti e ribatti al limite della nostra area nasce il nuovo vantaggio degli avversari, il giocatore riesce ad entrare in area e con un tocco d’esterno batte Rubo in uscita. Niente paura ci pensa Claudio dopo neanche un minuto, recupera palla a centrocampo e da appena fuori area scaglia un siluro che lascia immobile il portiere, 4-4 partita non adatta ai deboli di cuore. Ed ecco che a cinque minuti dalla fine avviene il secondo miracolo, Marcolino porta il pressing sul difensore che mal servito dal portiere si fa portare via il pallone, Marcolino entra in area e insacca la rete del vantaggio, la panchina esplode e tutti corrono ad abbracciare il nostro “sportellatore”!!! La mazzata per i padroni di casa è bella forte e non riescono più a risollevarsi. Al triplice fischio scateniamo la nostra gioia per una vittoria strappata con le unghie. La classifica dice che non siamo ancora salvi, ma sicuramente nelle ultime partite abbiamo dato un segnale forte alle dirette concorrenti. AVANTI COSì!!

Pagelle

Rubo: 7 sui gol non ha colpe, copie 2 miracoli nel primo tempo
Bocca: 6 peccato per il rigore causato, sfodera un assist alla Pirlo
Salmo: 6,5 prima da libero e poi da terzino se la cava egregiamente
Gera: 6 fatica un pochino per le dimensioni del campo, prezioso nel finale quando si procura parecchie punizioni
Marci: 6 dopo 5 minuti voleva già mangiarsi l’arbitro, nervoso
Palla: 6 subito 2 buone occasioni, sta tirando un po’ il fiato
Simo: 6 si procura e realizza il rigore
Alessio: 6 palombella gol, se vuole fare la punta impari e tenere la posizione
Claudio: 7,5 il migliore, qualità e quantità
Marco: 7 un gol sfiorato, uno fatto, tanta corsa, che volere di più???
Furo: 7 vero esempio di attaccamento alla squadra, non entra ma è il primo a correre verso Marco dopo il gol vittoria…

CONTINUA LA CORSA….

OPEN C

VIRTUS – REAL BUSTO 3 – 0 ( 1 – 0 )

Formazione: Callegari, Boccalari, Salmoiraghi, Milani, Pallaro, Genoni C, Fumagalli

Panchina: Viola, Gerardi, Cerri, Falzone, Rudoni

Marcatori: Rudoni, Milani, Viola

Dopo la bella vittoria nel recupero infrasettimanale arriva la gara casalinga contro il Real Busto che all’andata abbiamo dominato ( 1-6) ma che in classifica occupa la quarta posizione e ha ben 8 punti più di noi. Oggi il rischio maggiore è pagare un po’ di stanchezza visto che Lunedì non ci siamo allenati perché era pasquetta e mercoledì abbiamo disputato il recupero con l’Olimpia Samarate. L’inizio partita tuttavia è incoraggiante e rispecchia l’andamento delle ultime gare, con noi che da subito cerchiamo di fare gioco, i bustocchi da parte loro non stanno a guardare e ribattono colpo su colpo grazie soprattutto al bravo numero 11 e alla punta velocissima. Il primo tiro pericoloso della partita arriva verso la metà del tempo ed è proprio degli ospiti ma Calle è bravo a distendersi e a deviare il tiro in calcio d’angolo. Dopo pochi minuti arriva l’occasione gol anche per noi, è Marci infatti a colpire il palo con un tiro a spiovere (cercato?? Lui dice di si e gli crediamo) scagliato dalla fascia destra, peccato. Mancano 5 minuti all’intervallo quando Gera recupera un pallone sulla fascia sinistra attirando su di se un paio di difensori, il primo controllo non è perfetto e quando ormai sembra essersi imbottigliato riesce con il suo sinistro a far partire un cross a giro in mezzo all’area, come un condor e come mercoledì sera irrompe Tia che insacca il gol del vantaggio. Nei minuti successivi non succede nulla e l’arbitro ( stendiamo un velo pietoso) manda tutti a prendere un the caldo (che non c’è). Iniziamo la ripresa determinati a chiudere in fretta la pratica ed infatti dopo una decina di minuti troviamo il raddoppio grazie a Marci messo davanti al portiere da un preciso assist di Simone. Il doppio vantaggio ci da sicurezza e controlliamo bene la partita, gli avversari si rendono insidiosi una sola volta su punizione ma anche in questo caso Calle è bravo a deviare in angolo. A dieci minuti dalla fine mister Biondi “azzarda” la mossa Viola, il viaggiatore entra in partita da subito e smista ottimi palloni, Marci servito da Pier si divora il 3 a 0 a tu per tu con il portiere poi è Claudio che a due metri dalla porta calcia debolmente, e allora come nelle favole più belle deve intervenire il vecchio saggio, il tutto nasce da una rimessa o un angolo a favore dei nostri avversari che si proiettano totalmente nella nostra metà campo (magari avranno pensato, mica ci segnerà quello lì con i capelli grigi) il primo ad arrivare sul pallone è Bocca che spazza il pallone che come radiocomandato finisce proprio dove c’è Pier, le doti tecniche del giovincello non si discutono, stop perfetto e pallonetto morbido che batte il portiere in uscita. Tripudio!! Controlliamo senza patemi i minuti finali fino al triplice fischio dell’immobile Sig. arbitro (non si è mai schiodato dal cerchio di centrocampo….). La nostra marcia verso l’agognata salvezza
continua!!!

Pagelle

Calle: 6,5 sempre sicuro
Bocca: 6,5 anche oggi cliente insidioso, se la cava bene
Salmo: 6,5 altra prestazione più che sufficiente
Marci: 6,5 continua a timbrare il cartellino
Palla: 6 meno arrembante del solito, nervoso nel finale
Claudio: 6,5 qualità e sostanza, deve imparare ad essere più cinico in zona gol
Simo: 6 ottimo assist per Marci, per il resto un po’ in affanno
Tia: 6,5 paga un po’ la stanchezza, ma da tutto e segna ancora
Gera: 6,5 assist alla Pirlo
Pier: 7 da subito protagonista, il gol è la ciliegina (non si monti la testa)
Cerri: 6 contribuisce a gestire con calma i minuti finali.
Alessio: non entra ma mantiene un atteggiamento positivo

OSSIGENO PURO….

OPEN C

VIRTUS – OLIMPIA SAMARATE 5 – 2 ( 3 – 1)

Formazione: Rubello, Salmoiraghi, Bersani, Milani, Pallaro, Genoni C, Rudoni

Panchina: Boccalari, Bertin, Genoni M, Furini, Falzone

Marcatori: Rudoni (2) Milani (2) Genoni C

Al Virtus Stadium va in scena il recupero in notturna della 18esima giornata contro L’Olimpia Samarate. Vincere sarebbe fondamentale per scavalcare in classifica un paio di squadre e dare così ulteriore slancio alla corsa salvezza. Come nelle ultime partite iniziamo subito con la giusta grinta e determinazione, e quasi da subito creiamo pericoli alla porta avversaria, nonostante questo e come successo contro la Polisportiva San Giorgio alla prima occasione subiamo gol, Andrea calcola male il rimbalzo del pallone e così l’attaccante si trova a tu per tu con Rubo che non può intervenire sul preciso diagonale. Imprevisto che non cambia i nostri piani, ed infatti passano pochi minuti ed arriviamo al pareggio, lancio lungo di Andrea che pesca Pallaro, il quale con un guizzo sulla linea di fondo mette in mezzo un pallone che l’accorrente Tia deve solo spingere in rete. Spingiamo al massimo e troviamo il vantaggio ancora grazie a Mattia che dal limite dell’area fulmina il portiere avversario. Gli avversari non sono particolarmente pericolosi e da parte nostra continuiamo a cercare di arrotondare il punteggio, da un’azione da manuale di contropiede troviamo il terzo gol con Marcello che sfrutta alla perfezione lo spazio creatogli dal movimento di Alessio e Claudio. Andiamo così all’intervallo con due gol di vantaggio ampiamente meritato. Nel secondo tempo grazie al risultato siamo meno arrembanti e più in controllo, gli avversari accentuano ogni contatto (e l’arbitro spesso abbocca) alla ricerca di punizioni da trasformare in occasioni da gol, ma fortunatamente non sono quasi mai pericolosi. Si lotta su ogni pallone e non mancano le scintille dovute soprattutto alla scarsa personalità del direttore di gara. Quando mancano dieci minuti alla fine Marcolino batte un calcio d’angolo sul quale irrompe Claudio che al volo di destro insacca il gol dell’apparente sicurezza, dico apparente perché passano due minuti e con un tiro da fuori gli avversari accorciano le distanze, complice anche una deviazione che mette fuori causa il nostro portiere. Ormai manca davvero poco e riusciamo a controllare senza troppi patemi il forcing finale dei Samaratesi. Nel recupero usufruiamo di una punizione un paio di metri fuori dall’area, Marci batte con precisione e realizza la personale doppietta. Non c’è neanche più il tempo di mettere la palla a centrocampo, arriva il triplice fischio a sancire una vittoria fondamentale in chiave salvezza. La strada è ancora lunga ma le prestazioni delle ultime giornate ci lasciano parecchia consapevolezza delle nostre potenzialità. AVANTI COSI’!!!

Pagelle:

Rubo: 6,5 nessuna colpa sui gol, sicuro quando viene chiamato in causa
Andrea: 5,5 ha sulla coscienza il primo gol, qualche sbandata anche nel secondo tempo
Salmo: 6,5 di testa si sa che le prende quasi tutte, piedi un po’ ruvidi
Marcello: 7 doppietta importante, un po’ troppo testardo nelle giocate singole
Palla: 6,5 assist al bacio per Tia, sgroppa per tutta la fascia
Claudio: 6,5 altra buona prova, impreziosita dal primo gol stagionale
Mattia: 7 primo gol facile facile, il secondo meno, poi corsa a perdifiato
Alessio: 6,5 poche conclusioni, ma lotta e corre
Marco: 6 corre su ogni pallone, assist per Claudio
Furo: 6 da il suo contributo nei minuti finali
Bertin-Bocca: non entrano ma sono di supporto ai compagni

AMARO IN BOCCA MA….. FELICI

OPEN C

VIRTUS – POL.SAN GIORGIO B 2 – 2 (1 – 1)

Formazione: Callegari, Boccalari, Salmoiraghi, Milani, Pallaro, Genoni C, Fumagalli

Panchina: Viola, Cerri, Rudoni, Falzone, Arborio

Marcatori: Pallaro, Milani

Dopo la vittoria all’ultimo minuto della giornata precedente, ci attende la difficilissima partita contro la Pol. San Giorgio allenata da Zippo che occupa la seconda posizione in classifica. Dopo la sconfitta dell’andata mister Zappelli avrà caricato al massimo i suoi ragazzi e sportivamente parlando non vorrà soltanto batterci ma possibilmente umiliarci, servirà di conseguenza una super prestazione dei ragazzi virtussini. Partiamo con personalità e lottiamo da subito su ogni pallone, dopo 10 minuti di gioco è però la squadra avversaria a trovare il gol grazie ad un tiro da fuori area del bravo difensore che si infila nell’angolino basso dove Calle non può arrivare. Rimaniamo tranquilli e continuiamo a giocare, Pallaro ha quasi subito l’occasione per il pareggio ma il suo tiro finisce a fil di palo, da li a breve lo stesso Pallaro avrà la possibilità di riscattarsi, infatti da una rimessa laterale a nostro favore svetta più in alto di tutti e insacca il gol del pareggio. Il meritato pareggio ci galvanizza e arriviamo ad essere pericolosissimi in altre tre circostanze, prima è Marcello a sfiorare il gol con un tiro da fuori che sfiora il palo, poi è Salmo che non riesce ad imprimere la giusta forza al pallone ad un metro dalla porta ed infine ancora Palla di testa colpisce il paolo a portiere battuto, gli avversari invece ci mettono i brividi solo in una occasione ma fortunatamente a pochi passi dalla porta il giocatore calcia alto. Consapevoli dell’ottimo primo tempo giocato iniziamo la ripresa determinati a fare bottino pieno, il pallino del gioco è nelle nostre mani, la squadra ospite si limita a lanci lunghi sui quali i nostri difensori hanno quasi sempre la meglio. Troviamo il meritato vantaggio su calcio di rigore assegnato per fallo di mano, Marci si conferma cecchino e spiazza il portiere. Manca ancora tantissimo tempo e conoscendo la forza degli avversari sappiamo che un solo gol di vantaggio potrebbe non bastare per vincere la partita e allora continuiamo a spingere alla ricerca del gol della sicurezza. Le occasioni arrivano ma purtroppo per noi non vengono realizzate, prima Tia a tu per tu con il portiere calcia a lato, poi è il portiere con una grande parata a dire di no a Marci ed infine il diagonale di Simo si stampa sul palo, che sfortuna!! Come spesso nel calcio succede dal nostro terzo si gol si passa al pareggio avversario pervenuto con un’azione di contropiede dove forse potevamo essere un pochino più attenti. I minuti finali sono concitati e lo spettro della beffa ci fa perdere un po’ di fiducia ed equilibrio ma fortunatamente il risultato non cambia. A fine partita l’impressione è più di aver perso due punti piuttosto che di averne guadagnato uno, ma alla vigilia avremmo firmato per un pareggio perciò va bene così. La speranza è che da qui alla fine ci sia sempre questa grinta e questa determinazione e non solo oggi dove le motivazioni maggiori venivano dall’incontrare un amico/nemico. FORZA VIRTUS!!

Pagelle

Calle: 6,5 incolpevole sui gol, sicuro nelle occasioni in cui è chiamato in causa
Bocca: 7 avversario ostico, se la cava bene
Salmo: 7,5 totem dell’area, di testa sono tutte sue, poteva segnare, peccato
Marcello: 7 glaciale nel rigore, sfortunato nelle conclusioni da fuori
Pallaro: 7 qualità e sostanza, peccato per il palo che gli nega la doppietta
Claudio: 7 tanta sostanza e corsa senza fine, la migliore prestazione della stagione per lui
Simo: 6,5 palo anche per lui, per il resto corre e lotta
Tia: 6,5 ha sulla coscienza il gol sbagliato, ma la prestazione è stata più che positiva
Pier, Alessio, Cerri, Arborio: non entrano ma sostengono i compagni fino alla fine.