ALL’ULTIMO RESPIRO

Eccellenza

VIRTUS – REAL MAGRITTE 5 – 4 ( 2 – 3 )

Formazione: Noè, Cattaneo, Graziano Ale, Impelluso, Milani M, Amati, Pallaro
Panchina: Bergamaschi, Viola, Mancuso, Mappelli, Rubello, Arborio
Marcatori: Amati, Impelluso 2, Milani M, Bergamaschi

Iniziamo il trittico di partite casalinghe ospitando i Bustocchi del Real Magritte altra squadra neo promossa che si sta comportando bene in questo girone di andata tant’è che si trova in classifica tre punti sopra di noi. Partiamo con la seguente formazione: Chri in porta, Eboh scontata la squalifica torna in difesa insieme a Sandro, a centrocampo Impe, sulle fasce Marci e Diego e in attacco Palla. Iniziamo subito a cercare di imporre il nostro gioco fatto di passaggi palla a terra ma alla prima occasione gli avversari vanno a segno, lancio lungo per la punta che di petto smorza il pallone per il vicino compagno, tiro al volo e palla in rete con la nostra difesa abbastanza statica a guardare. Ritorniamo a macinare gioco e arrivano anche per noi delle opportunità da gol che però non riusciamo a concretizzare, gli avversari invece con il massimo senso cinico si portano sul 2 a 0 con un’azione che sinceramente non ricordo. Fortunatamente accorciamo subito le distante con un bel gol di testa di Diego imbeccato alla perfezione da Marcello con un perfetto cross da calcio d’angolo. Palla al centro e gli ospiti trovano il 3 a 1, vane le proteste di Sandro che lamenta un’entrata a gamba tesa nei suoi confronti. Tutto da rifare ma non ci abbattiamo e accorciamo ancora le distanze con un gran destro incrociato di Marci che non lascia scampo al portiere avversario, lo stesso Marcello praticamente allo scadere ha l’occasione clamorosa per il pareggio, da prima è bravissimo ad intuire l’incomprensione tra portiere e difensore avversario ma poi a tu per tu con il portiere calcia incredibilmente fuori, finiamo così sotto di un gol il primo tempo in cui noi abbiamo tirato in porta almeno 6/7 volte e gli avversari giusto 3. Iniziamo la ripresa assolutamente determinati a ribaltare il risultato (intanto verso la fine del primo tempo Diego è dovuto uscire per un dolore al ginocchio, al suo posto è entrato Teo), troviamo il pareggio con un’azione spettacolare palla a terra conclusa con un tiro nel sette di Impe. Dopo pochi minuti troviamo anche il vantaggio ancora con Impe, che finalmente si sblocca su punizione. Sembra l’inizio della discesa e invece su calcio d’angolo gli avversari trovano il pareggio. Complice la stanchezza che affiora negli avversari mettiamo le tende nella loro metà campo e iniziamo il bombardamento alla porta, il loro portiere si esalta e sfodera almeno tre parate decisive, ovviamente essendo sbilanciati in avanti rischiamo di concedere il fianco a qualche contropiede, cosa che verso la fine accade, siamo fortunati che il centravanti avversario incespica sul pallone al limite della nostra area e non riesce a concludere. Quando sembriamo ormai rassegnati al pareggio allo scadere dei due minuti di recupero Teo si trova al momento giusto e al posto giusto e raccoglie un pallone vagante nell’area avversaria depositandolo in rete. La partita sarebbe finita ma l’arbitro concede un altro minuto di recupero che per noi sembra un’ora ma fortunatamente non succede più nulla e possiamo tirare un bel sospiro di sollievo. I tre punti sono meritatissimi, adesso vedremo se nella prossima partita riusciremo a fermare il lanciatissimo Cunardo che finora ha fatto l’en plain, 10 partite 10 vittorie. Forza ragazzi, crediamoci!!!

UNDER 10

CELESTA LEGNANO – VIRTUS 2 – 1 Riassunto di Pellumbi Roberto

Il giorno sabato 19 Novembre ero molto felice perchè avevo la partita di calcio. Sono partito verso le 14,30. All’inizio sono stato in panchina perchè c’erano molti bambini in campo. Al primo tempo ne io ne la mia squadra siamo riusciti a fare gol. Al secondo tempo sono entrato in campo e qualcuno dell’altra squadra ha fatto gol e siamo 1 a 0 e dopo noi abbiamo fatto gol e abbiamo pareggiato.Al terzo tempo l’altra squadra ha fatto gol e la partita è finita 2-1.Purtroppo abbiamo perso. FORZA VIRTUS

NON SOLO ECCELLENZA, VI PRESENTO GLI UNDER 10

Su questo blog recentemente ma anche negli anni passati si è scritto e di conseguenza letto solo cronache delle partite dell’eccellenza o comunque delle squadre open, bene, da questa stagione ci sembra giusto e doveroso dare spazio anche a quelli che rappresenteranno il futuro della nostra società. Come molti sapranno in questa stagione schieriamo in campo solamente 2 squadre, l’eccellenza e la neonata squadra degli under 10. Quest’ultima nata tra mille difficoltà si sta rilevando una piacevolissima scoperta, si tratta di un gruppo affiatatissimo di bambini (anche se con diversi anni di differenza) guidati e supportati oltre che dagli allenatori da un gruppo di genitori che da subito si sono mostrati collaborativi ed entusiasti nei confronti della società, da parte nostra era proprio quello che speravamo di trovare, un gruppo coeso che possa garantire continuità negli anni a venire e fare da richiamo per la formazione di nuove squadre. Dopo i complimenti lascio spazio alle cronache delle ultime due partite fatte direttamente dai protagonisti, i bambini!

POL SANMACARESE – VIRTUS 1 – 2 Riassunto di Valloni Tammaso:

Domenica 13 novembre abbiamo giocato a San Macario contro la squadra “pol sanmacarese”. Previsioni meteo: sole. L’oratorio era molto bello e grande, il campo da calcio era in erba.Presenti, tommaso,cesare,simone,lorenzo, seba, tommaso van, roby,alessio,diego,richy,andrea. Assenti, nicola, andrea g. Il primo tempo abbiamo pareggiato 0-0, Virtus 8 tiri, pol sanmacarese 6 tiri. Nel secondo tempo abbiamo preso un gol. Nel terzo tempo abbiamo fatto 2 gol, tantissimi tiri e il loro portiere è stato molto fortunato. Finale 2 a 1, autore dei gol, simone.

VIRTUS – SCHOOL OF SPORT 1 – 1 Riassunto di Vanotti Sebastiano

Venerdi 11 Novembre abbiamo giocato contro la school of sport, eravamo tutti presenti ed è venuto a trovarci anche Andrea p, un nostro ex compagno di squadra. Abbiamo giocato con le casacche gialle. Il primo tempo è finito 0-0 e anche il secondo.Abbiamo provato tante volte a fare gol ma non ci siamo riusciti. Nel terzo tempo loro hanno segnato un gol di testa dopo il calcio d’angolo , subito dopo però anche noi abbiamo segnato ed è stato il primo gol del campionato, eravamo felicissimi!! La partita è finita 1-1, autore del gol, Andrea V.

PUNTICINO PER RIPARTIRE

Eccellenza

PROFUMERIA CALCAGNI – VIRTUS 2 – 2 ( 2 – 0 )

Formazione: Noè, Amati, Graziano Ale, Impelluso, Milani M, Pallaro, Graziano And.
Panchina: Bergamaschi, Viola, Arborio, Valentino, Mancuso, Rubello
Marcatori: Pallaro 2

Dopo i due schiaffoni presi nelle ultime due giornate si va in trasferta a Busto Arsizio, avversaria di oggi la Ligabenzo (nome ufficiale profumeria calcagni) neo promossa in eccellenza ma composta da veterani del csi e reduce da tre vittorie consecutive. L’imperativo è interrompere la striscia di sconfitte e tornare a fare punti, possibilmente 3. Dal “cinema” dell’ultima partita siamo usciti con due squalificati, Eboh fermato per una giornata mentre Fede di giornate di stop ne ha rimediate 4 (avrà tempo per curarsi mente e fisico). Mister Biondi perciò schiera questa formazione: Chri in porta, difesa con Diego e Sandro, Impe in mezzo, Marci e Palla in fascia e il pocho in attacco. Da sottolineare che anche tra le fila dei padroni di casa si registrano 2 assenze importanti. L’inizio gara è ottimo e dopo pochi minuti iniziano ad arrivare le occasioni da gol, il pocho a pochi metri dalla porta gira di piatto quasi a botta sicura ma il portiere si allunga e respinge il tiro strozzandoci in gola l’urlo di gioia, lo stesso portiere si rende ancora protagonista di ottime parate su tiri di Marci, ancora sbiru e Impe. Il ritmo non è elevatissimo ma il pallino del gioco è sempre in mano nostra, peccato però che non concretizziamo la mole di gioco prodotta e come spesso accade (a noi sempre) al primo tentativo gli avversari passano in vantaggio. Battiamo una rimessa nella metà campo avversaria, Sandro ( ritengo che far battere a lui le rimesse in attacco senza che nessuno copra preventivamente la sua posizione sia un azzardo troppo grande) viene ostacolato da un giocatore avversario che sta passando per andare a scaldarsi, la palla di conseguenza viene intercettata dagli avversari, noi restiamo un po imbambolati forse aspettando che l’arbitro fischi la ripetizione del fallo laterale, e lasciamo Diego contro tre avversari che con due passaggi facili trovano l’uomo davanti a Christian che non sbaglia. Siamo agli sgoccioli del tempo ma i padroni di casa trovano il tempo per fare il secondo gol. Dj ( soprannome di D’elia, ex audax) disegna su punizione una parabola carica di effetto che sbatte prima sul palo e poi sulla schiena di Chri e finisce in rete, diciamo che anche la buona sorte in questo periodo proprio non ci aiuta e abbastanza increduli andiamo all’intervallo sotto di due reti. Iniziamo la ripresa determinati a ribaltare il risultato, Teo (subentrato a sbiru già nel primo tempo) con un passaggio illuminante mette praticamente Marci davanti alla porta, (anche se leggermente defilato) ma il nostro tuttofare non riesce a coordinarsi e ne scaturisce un tiraccio che si perde a fondo campo. Passano i minuti e nonostante la palla sia quasi sempre in nostro possesso non riusciamo a sfondare, sono invece i padroni di casa a sfiorare il colpo del ko con un’altra punizione di D’elia che centra in pieno l’incrocio dei pali. Mister Biondi per aumentare il peso offensivo toglie Teo e mette Arbo, il cambio frutta perché su calcio d’angolo battuto abilmente da Impe due avversari vanno contemporaneamente a marcare il nostro totem lasciando Palla senza marcatura sul secondo palo libero d’insaccare di testa. Non manca molto alla fine e ci riversiamo in attacco alla ricerca del pareggio, veniamo premiati allo scadere quando ancora palla con una giocata da calcio a 5 (puntata al pallone) trova l’angolino. Emozioni finite?? No signori, l’arbitro chiama due minuti di recupero, riusciamo in modo incredibile a subire un contropiede, Gigi Cozza batte a botta sicura ma Christian in uscita disperata smorza il pallone con la coscia e la palla danzante nella nostra area piccola viene spazzata, sul ribaltamento di fronte punizione dal limite per noi, Impe appoggia a Sandro (se non ricordo male) ma il tiro finisce a lato. Questa è realmente l’ultima emozione della partita. Guardiamo il bicchiere mezzo pieno, bravi e determinati a recuperare il doppio svantaggio ma contro un calcagni a cui mancavano un paio di pedine fondamentali forse si poteva fare di più, pazienza, obbiettivamente ci è mancato anche un pizzico di fortuna, in classifica ora siamo a metà del guado, tre punti dietro c’è la zona retrocessione e tre punti avanti c’è il secondo posto. Sotto a chi tocca. Forza Virtus!!!!

BRUTTO SPETTACOLO

Eccellenza

VIRTUS – S.EUSEBIO 4 – 5 ( 2 – 3 )

Formazione: Noè, Cattaneo, Graziano Ale, Milani M, Pallaro, Amati, Impelluso
Panchina: Gatti, Arborio, Mancuso, Bergamaschi, Graziano And, Rubello
Marcatori: Amati, Pallaro, Graziano Ale, Gatti

Ottava giornata di campionato, ospitiamo il S.eusebio squadra in crisi di risultati ma composta da ottimi elementi perciò vietato sottovalutare l’impegno, tra l’altro siamo tenuti a riscattare la prova opaca e colma di errori della giornata precedente. Rispetto a settimana scorsa la formazione vede il rientro di Impe per il resto formazione presso che standard. L’inizio partita è buono e dopo circa 5 minuti di gioco passiamo in vantaggio con un bel tiro di prima intenzione di Diego su ottima sponda di Impe. E’ un fuoco di paglia perché il nostro gioco non scorre fluido e gli avversari con il loro centrocampista e gli uomini di fascia ci fanno soffrire. Il pareggio però arriva su una nostra disattenzione, gli ospiti battono una rimessa o un corner (non ricordo bene) respingiamo il primo cross ma sulla seconda ribattuta nella nostra area lasciamo solo un avversario a due metri dalla porta e per lui è un giochetto infilare il pallone in rete. Passa qualche minuto e andiamo addirittura sotto, rimessa a nostro favore battuta male (diciamo da sempre che le rimesse vanno battute sui piedi se ravvicinate) che lancia il contropiede avversario, tiro a fil di palo che Christian sfiora ma non riesce a deviare e 2 a 1 per gli ospiti. Fortunatamente la reazione è immediata e Palla con un’azione personale pareggia “uccellando” con una sorta di pallonetto il portiere avversario. Partita rimessa in carreggiata?? Ma che, un tentativo di triangolo tra Fede (subentrato a Diego) ed Impe viene intercettato e dopo aver vinto due contrasti il bravo centrocampista giallo-nero entra in area e batte Christian in uscita. Il tempo finisce e chiudiamo sotto di un gol il primo tempo. Iniziamo la ripresa vogliosi di ribaltare il risultato ma si gioca più con i nervi che con la testa e spesso per la foga si fanno le scelte sbagliate, intorno al decimo minuto arriva sui piedi di Diego (rientrato al posto di un Marcello abbastanza sotto tono) la palla buona ma il nostro “bomber” in precario equilibrio non riesce ad angolare troppo il tiro ed il portiere uscito a valanga respinge il tiro. Ovviamente dal possibile pareggio passiamo a subire il quarto gol, lancio lungo dalla difesa, Eboh probabilmente valuta male la traiettoria del pallone ed interviene in maniera non precisa, nel tentativo di recuperare palla e posizione si scontra con Christian che nel frattempo era uscito per chiudere lo specchio della porta all’evversario e la frittata è fatta. L’altalena di gol continua, accorciamo le distanze con Sandro lanciato nello spazio da Fede, ma ancora una volta subiamo gol con una fase difensiva decisamente da rivedere, ok eboh avrebbe potuto contrastare meglio l’uomo scappato in fascia ma perché sul cross di quest’ultimo c’è un avversario solin soletto in area libero di appoggiare in rete senza opposizione??? Tutto da rifare, abbiamo la forza e la fortuna di trovare il quarto gol su punizione con Fede ( portiere beffato da un velo di un suo difensore). Nel finale però succede di tutto, gli animi già bollenti per una direzione di gara decisamente pessima (questo arbitro sarebbe da pensionare) esplodono, Fede viene tolto da Mister Biondi prima che che venga espulso (già ammonito si rivolge al direttore di gara in maniera non proprio amichevole), Vengono espulsi Eboh e l’attaccante avversario per reciproche scaramucce (nella caciara Fede riesce comunque a farsi espellere) Insomma a pallone non si gioca più e la partita finisce 4-5. Altra prova decisamente al di sotto del nostro standard aggravata da un nervosismo eccessivo, sappiamo benissimo che questo arbitro ha dei grossi limiti e ci siamo cascati in pieno. A tal proposito mi permetto di dare una tirata di orecchie pubblica al nostro Golden Boy Fede, uno come lui riconosciuto dal gruppo (insieme ad altri 2 o 3 senatori) come leader tecnico e carismatico non può e non deve permettersi le scenate fatte questa sera (è un ragazzo intelligente e sa che l’ha fatta fuori dal vaso). Detto questo bisogna ritrovare velocemente la retta via a partire dalla prossima difficilissima trasferta contro il Calcagni. Forza ragazzi!!!

MANNAGGIA MANNAGGIA

Eccellenza

CASTEGNATE – VIRTUS 4 – 3 ( 3 – 1 )

Formazione: Noè, Cattaneo, Graziano Ale, Milani M, Bergamaschi, Amati, Pallaro
Panchina: Gatti, Mancuso, Arborio, Graziano And, Mappelli, Rubello
Marcatori: Milani M, Amati, Autorete

Prima trasferta domenicale per la ciurma di Mister Biondi, si va a Castellanza ad affrontare il Castegnate, squadra che la scorsa stagione si è salvata nelle ultime giornate ma che quest’anno è partita in quarta e si trova con i nostri stessi punti in classifica. Come formazione registriamo il forfait di Impe al’ultimissimo minuto perciò ci schieriamo con Christian in porta, Eboh e Sandro in difesa, Marci a centrocampo, Diego e Teo in fascia e Palla davanti, Fede non al meglio parte dalla panchina insieme ad Arbo, Mancu, Mappe, Sbiru e Rubo. Vincere oggi sarebbe importante per non perdere terreno dal lanciatissimo treno Cunardo. L’inizio partita è ottimo e praticamente al primo minuto ci divoriamo una colossale occasione da gol con Palla che centra il portiere ad un metro dalla porta dopo che lo stesso portiere non aveva trattenuto un tiro di Teo. Allo stesso Teo poco dopo capita un’altra buona occasione ma strozza troppo il tiro ed il pallone finisce fuori. Dagli e ridagli troviamo il vantaggio su punizione con Marcello (tiro non irresistibile che comunque finisce in rete). Il vantaggio non ci conferisce la tranquillità che dovrebbe e gli avversari cominciano a prendere campo, il loro pareggio però arriva su una nostra ingenuità, Eboh commette un’inutile fallo sulla fascia laterale e sugli sviluppi della punizione i padroni di casa segnano, complice anche una deviazione che spiazza Christian. L’occasione per tornare in vantaggio arriva subito ma siamo sfortunati perché Diego in acrobazia prende la trasferta. Dal possibile nostro vantaggio si concretizza invece il vantaggio dei padroni di casa frutto di un’azione in cui fanno girare la palla da destra a sinistra fino a trovare un uomo solo in area. Complice la stanchezza che inizia a farsi sentire non riusciamo a produrre occasioni per il pareggio e anzi allo scadere subiamo il terzo gol ancora su punizione ( con Chri non esente da colpe, dalla panchina sembrava un tiro parabile). Iniziamo la ripresa in maniera veemente e con Fede in campo al posto di Teo, accorciamo le distanze con un perfetto inserimento di Diego ottimamente imbeccato da Sandro direttamente da rimessa laterale, sembra il preludio di una grande rimonta ma a parte una mischia nella loro area generata comunque da un netto fallo da rigore (su cui l’arbitro inspiegabilmente ci concede il vantaggio) non riusciamo ad impensierire più di tanto il loro portiere, è invece Christian che deve rendersi protagonista di due parate difficilissime per consentirci di stare ancora in partita. Purtroppo però quando mancano cinque minuti alla fine i padroni di casa trovano il quarto gol sfruttando una nostra difesa decisamente troppo statica. Nel frattempo Mister Biondi aveva tolto gli stremati Pallaro e Amati ed inserito Arbo e Sbiru, proprio Sbiru ad una manciata di minuti dalla fine imbastisce l’azione che porta al gol della speranza con il difensore avversario che nel tentativo di anticipare Arbo manda il pallone nella propria porta. E’ il gol dell’illusione perché il miracolo non avviene e al triplice fischio non ci resta che leccarci le ferite. Davvero un peccato, oggi non si è certo vista la Virtus migliore, continuiamo a pagare carissimo delle ingenuità che si potrebbero evitare, oggi tra l’altro c’erano almeno 2 o 3 persone decisamente non al meglio. Niente di male, testa alta e ripartire, il campionato a parte il Cunardo in fuga resta equilibratissimo, pensiamo a recuperare la forma e a metterci la massima “GARRA” che oggi magari un pochino è mancata. Forza Virtus!!!!!

TRIPLETTA….

Eccellenza

VIRTUS – DREAM TEAM 5 – 3 ( 2 – 2 )

Formazione: Arborio, Cattaneo, Graziano Ale, Milani M, Pallaro, Bergamaschi, Impelluso
Panchina: Noè, Boccalari, Milani G, Graziano And, Mappelli, Amati
Marcatori: Milani M 3. Pallaro, Impelluso

Sesta giornata di campionato, a farci visita sono i ragazzi del Dream Team, squadra forte e smaliziata contro la quale la passata stagione abbiamo lottato fino all’ultima giornata per il secondo posto in campionato. Per questa partita l’unico a recuperare e ad essere a disposizione partendo dalla panchina è Diego (Amati) mentre Christain rimane ancora fermo e a difendere la nostra porta tocca ancora ad Arbo. Non per infortunio ma per impegni personali stasera dobbiamo fare a meno anche di Fede, al suo posto Mister Biondi schiera Teo (occasione ghiotta per lui per dimostrare di poter essere una pedina importante del nostro scacchiere), per il resto formazione standard, con una variazione tattica, Marci a centrocampo ed Impe in attacco. L’avvio è ottimo e dopo neanche 5 minuti andiamo in vantaggio con Palla, bravo ad inserirsi alle spalle del difensore e fortunato perché lo stesso difensore nel rinviare lo centra in pieno e la palla finisce in rete. La partita si gioca su ritmi alti, le marcature preventive studiate dal nostro mister funzionano e riusciamo a limitare le azioni degli elementi di spicco della squadra avversaria, ciò nonostante gli ospiti con due punizioni nel giro di pochi minuti ribaltano il risultato. Poco male siamo in partita e ristabiliamo la parità con un tiro da fuori di Marcello. Si chiude in parità un bel primo tempo giocato a viso aperto da entrambe le squadre. Iniziamo la ripresa determinati a portare a casa i tre punti, dopo dieci minuti in cui succede poco (anche se il pallino del gioco è prevalentemente nostro) ci vengono i cosi detti 5 minuti e indirizziamo la partita a nostro favore. Il gol del vantaggio è propiziato da una dormita difensiva degli avversari, lancio lungo dalla nostra difesa, Palla col suo piedone riesce a deviare leggermente la traiettoria del pallone che giunge ad Impe completamente dimenticato a tre metri dal portiere avversario, tocco sporco col piede sbagliato (destro) e palla in rete. Sulle ali dell’entusiasmo andiamo ancora a segno con altri 2 gol di Marci, il primo con un bellissimo diagonale dal limite dell’area, il secondo con un colpo di testa (angolo perfetto battuto da Teo). Partita in ghiaccio. I tradatesi accorciano le distanze sfruttando una mischia in mezzo alla nostra area e tentano fino alla fine di riaprire i giochi, ma la coesione e il sacrificio di tutti i nostri giocatori ci permettono di portare a casa tre punti importantissimi e meritatissimi. Tralascio commenti sugli episodi di maleducazione e mancanza di rispetto avvenuti a fine partita ( e anche in campo) per non dare risalto a persone che non lo meritano affatto. Ancora una volta abbiamo dimostrato di essere un gruppo dove tutti possono essere utili e nessuno è indispensabile e per la prima volta negli ultimi tre anni facciamo tre vittorie di fila. Vietato fermarsi e mantenendo questo spirito diremo la nostra anche in questo campionato. Forza Virtus!!!!

TUTTO FACILE…… CON L’AIUTINO

Eccellenza

FC SOMMA GALLO CAFFE’ – VIRTUS 2 – 8 ( 2 – 4 )

Formazione: Arborio, Cattaneo, Graziano Ale, Impelluso, Gatti, Milani M, Pallaro
Panchina: Noè, Bergamaschi, Valentino
Marcatori: Impelluso 2. Milani M 2, Gatti, Bergamaschi, Graziano Ale, Valentino

Trasferta in quel di Mezzana per i boys di Mister Biondi, avversaria di oggi è la squadra nata dalla fusione di Somma e Gallo caffè, squadra ancora a zero punti ma comunque da non sottovalutare considerando anche che con l’arrivo del nuovo Mister vorranno dimostrare di non meritare l’ultimo posto in classifica. Noi ci presentiamo a ranghi estremamente ridotti con i soli Matteo e Michele in panchina abili ad entrare, c’è anche Christian ma causa distorsione alla caviglia è presente solo per dare supporto morale ai compagni. A difendere i nostri pali (causa anche la non attuale idoneità medica di Rubo, nostro vero nr 12) c’è Diegone Arborio che per un giorno torna ad indossare i guantoni come faceva da ragazzino. Inizia la partita e dopo un paio di minuti ci troviamo già sotto a causa di un errato colpo di testa di Impe che lancia l’avversario verso la nostra porta, il diagonale è potente e preciso e non lascia scampo ad Arbo. Pazienza riprendiamo a giocare e quando arriviamo al settimo minuto ecco che il portiere avversario decide di darci l’aiuto che serve per indirizzare la partita a nostro favore, sbagliando un rinvio impreca platealmente contro il cielo, per sua sfortuna l’arbitro di oggi (Sig.Crotti) a differenza di molti suoi colleghi sulle bestemmie è intransigente ed estrae immediatamente il cartellino rosso. Con la superiorità numerica iniziamo subito a far girare il pallone e piantiamo le tende nella loro metà campo, il pareggio arriva subito con Impe (finalmente a segno) i padroni di casa ovviamente agiscono di rimessa, ed in una occasione impegnano Diego che con un ottimo riflesso devia il pallone con la sua manona. Tornati ad attaccare a testa bassa troviamo il gol del vantaggio con un bel diagonale di Marci, nei minuti successivi arrotondiamo il punteggio con Sandro (tiro deviato) e Fede. Nel finale gli avversari trovano su calcio d’angolo il gol che riaccende le speranze. Iniziamo la ripresa con Teo al posto di Fede (cambio effettuato nei minuti finali del primo tempo) I primi minuti però gestiamo male il pallone e anche se i padroni di casa non arrivano a concludere verso la nostra porta ci mettono comunque in difficoltà. Al decimo Fede rientra in campo al posto di Palla e al primo pallone toccato offre ad Impe l’assist per la personale doppietta (doppietta col piede destro tra l’altro). Ristabilito tre lunghezze di vantaggio la partita si mette definitivamente in discesa, gli avversari alzano bandiera bianca e calano ulteriormente d’intensità, consentendoci di rimpinguare il risultato con altri 3 gol, Marci segna con un bel piatto al volto su lancio di Sandro, Teo fa centro con un tiro da fuori non forte ma preciso e Michele (subentrato a 8 minuti dalla fine) mette la parola fine realizzando con freddezza un calcio di rigore assegnato per fallo su Sandro. Obbiettivamente l’espulsione del portiere è stata determinante e ha permesso ai nostri giocatori di qualità di gestire al meglio la partita. Vittoria importante che ci permette di affrontare con il morale alto la prossima difficilissima partita che ci vedrà impegnati in casa contro il Dream Team, nella speranza di riuscire a recuperare almeno un paio di infortunati. Forza Virtus!!

PRONTO RISCATTO

Eccellenza

VIRTUS – PGS ELPIS BIUMO 3 – 1 ( 3 – 1 )

Formazione: Noè, Milani M, Cattaneo, Impelluso, Gatti, Amati, Pallaro
Panchina: Graziano Ale, Graziano And, Milani G, Mappelli, Arborio, Bergamaschi, Mancuso
Marcatori: Pallaro, Gatti, Amati

Quarta partita di campionato per la ciurma di Mister Biondi, l’imperativo è tornare a vincere, veniamo da due sconfitte consecutive e anche se le prestazioni sono state buone adesso servono come l’aria per respirare i punti per non prendere troppo le distanze da chi sta davanti. Gli avversari di oggi sono i neo promossi ragazzi dell’ elpis biumo, squadra composta da baldi giovani che ci darà sicuramente del filo da torcere. Ed infatti dopo pochi minuti dal calcio d’inizio subiamo gol su punizione, inutile e sfortunato il tentativo di Fede di respingere il pallone. Poco male ci riorganizziamo e con una bell’azione palla a terra riaciuffiamo quasi subito il pareggio con Palla che deve semplicemente appoggiare in rete un bell’assist di Diego. L’inerzia torna dalla nostra parte, ci portiamo in vantaggio con un gran gol di Fede dalla distanza, non c’è però da stare sugli allori perché gli avversari sono belli vispi e vanno vicinissimi al gol in due crircostanze, sulla prima ci salva il palo, sulla seconda il tiro esce di un niente. Scampato il pericolo troviamo con astuzia il terzo gol grazie a Fede che batte rapidamente un calcio d’angolo trovando Diego solo in area ( l’intera squadra avversaria stava protestando ancora con l’arbitro per un presunto rigore non concesso nell’azione precedente) che deposita in rete il palone con facilità. Chiudiamo così con il doppio vantaggio un primo tempo divertente e ricco di occasioni da entrambe le parti. La ripresa ci vede un po’ più guardinghi a difesa del vantaggio, il gioco è parecchio spezzettato, con gli avversari che iniziano la loro personale battaglia contro l’arbitro (personaggio che conosciamo e che quasi sempre a fine partita riesce a scontentare entrambe le squadre) senza quasi mai impensierire Christian, gode di vita facile anche il portiere avversario perché raramente ci facciamo vedere dalle sue parti. Con questo canovaccio si arriva alla fine della partita, certo agli esteti del calcio il secondo tempo avrà fatto sicuramente storcere la bocca ma a noi i tre punti servivano come il pane e alla fine tutto sommato credo che siano stati anche meritati. Il prossimo impegno sarà l’andata del primo turno dellla coppa dei gironi, sperando che quest’anno si riesca almeno a superare questo turno, appuntamento perciò Martedi 11 alle ore 21 a Turbigo. Sempre e solo Forza Virtus!!!!

SCONFITTI……. A TESTA ALTA

BIDONE – VIRTUS 5 – 2 ( 2 – 2 )

Formazione: Noè, Amati, Graziano Ale, Milani M, Impelluso, Gatti, Pallaro
Panchina: Milani G, Arborio, Graziano And., Mappelli
Marcatori: Milani M, Pallaro

La terza giornata del campionato eccellenza ha in programma il big match Bidone-Virtus rispettivamente prima e seconda dello scorso campionato. Entrambe le squadre arrivano da sconfitte casalinghe e hanno sicuramente voglia di riscatto. La nostra formazione di partenza prevede Amati al posto dello squalificato eboh, per il resto stessi giocatori della partita precedente. Partiamo alla grande e dopo un paio di minuti la prima palla gol capita a Fede lanciato verso la porta da Palla, Il nostro n° 7 però è prima disturbato dal rientro del difensore e poi gli viene respinto il tiro dalla tempestiva uscita del portiere di casa. Gol “sbagliato” e gol subito la regola con noi si manifesta sempre, anche se agevoliamo il bel gol di De Ambrogi facendoci saltare un po’ troppo facilmente. Dopo alcuni minuti subiamo il raddoppio da un’indemoniato Pozzi (aiutato da una deviazione). Sotto di due gol reagiamo e cominciamo a farci vedere dalle parti di Guidotti (portiere avversario), accorciamo le distanze con un tiro di Marci sul primo palo e nel finale di tempo troviamo anche il pareggio con Palla che deposita in rete un pallone sfuggito al portiere. Si chiude così in parità un primo tempo che ha visto per la prima metà il predominio dei muccati e per la seconda metà la nostra reazione. La ripresa inizia bene o male come era iniziata la partita, i padroni di casa premono sull’acceleratore e nei primi dieci minuti grazie anche all’aiuto di un paio di decisioni arbitrali cervellotiche indirizzano la partita a loro favore, Il gol del tre a due lo subiamo su punizione (discutibile) con deviazione decisiva che spiazza Christian, se sulla punizione del 3 a 2 possiamo discutere il rigore che viene concesso e realizzato per il 4 a 2, non me ne vogliamo i padroni di casa, appare totalmente inventato, mi spiego meglio, il fallo c’è ma una volta che concedi il vantaggio e l’attaccante a porta praticamente vuota calcia alto non puoi tornare indietro e dare rigore (anche perché nel primo tempo era successa una cosa analoga a nostro favore e l’arbitro non ci ha concesso la punizione dopo che il vantaggio non si era concretizzato). Sotto di due gol e con i nervi a fior di pelle tentiamo la rimonta costruendo un paio di azioni potenzialmente pericolose (Milo anticipato dal portiere e gran tiro al volo di Fede fuori di poco) ma non riusciamo ad accorciare le distanze. Nel finale in contropiede arriva invece il gol dei padroni di casa che chiude definitivamente i conti. Ai punti avrebbero comunque meritato di vincere i ragazzi del Bidone decisamente in palla stasera, però di fatto le decisioni arbitrali sono state decisive. A fine partita consueto terzo tempo con birre e panini offerti gentilmente dai padroni di casa. Dopo tre partite abbiamo tre punti in classifica come l’anno scorso ma se analizziamo le prestazioni quelle di quest’anno sono decisamente migliori perciò non demoralizziamoci e continuiamo a lavorare che i risultati arriveranno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: